Insegnamenti I & II Livello
Programma dell'insegnamento: Economia del mercato mobiliare
Corsi di Laurea
BFMF
Codice Cfu Insegnamento
9Economia del mercato mobiliare
Semestre
II sem.
Docente
Quirici Maria Cristina
tel: 050-2216262  email: mquirici@ec.unipi.it
Collaboratori
Dott. Cartei – Dott. L. Lazzeretti

Oggetto
Il corso tratta gli aspetti strutturali del mercato mobiliare italiano (intermediari, strumenti finanziari e mercati) alla luce dell’intensa evoluzione normativa intervenuta in materia dall’emanazione del TUF fino alla recente entrata in vigore della direttiva MiFID. Il corso esamina altresì le principali tipologie di analisi finanziaria applicabili ai mercati borsistici, approfondendo in particolare i caratteri peculiari dell’Analisi Tecnica e della Candlestick Analysis.     

Programma
PARTE PRIMA
- Il sistema finanziario: funzioni e componenti strutturali
- Il mercato mobiliare : aspetti definitori
- Evoluzione normativa dall’istituzione della Borsa Valori al TUF
- In particolare: le direttive comunitarie sui servizi di investimento e
il Decreto Eurosim
- Il processo di privatizzazione dei mercati regolamentati
- Il nuovo ruolo della vigilanza pubblica sui mercati privatizzati
- Le novità introdotte dal TUF nella disciplina degli intermediari
- I servizi di investimento: nozione e caratteri evolutivi
- Gli intermediari mobiliari abilitati allo svolgimento dei servizi di
investimento: tipologie e relativi caratteri peculiari
- La MiFID nell’ambito del FSAP
- I principali effetti del recepimento della MiFID:
- sugli intermediari e relative norme comportamentali
- sui mercati con le nuove trading venues
- Gli strumenti del mercato mobiliare:
- caratteri peculiari dei Titoli di Stato
- i titoli obbligazionari nelle loro le diverse tipologie
- i titoli azionari
- gli strumenti derivati
- il trattamento fiscale dei diversi strumenti finanziari


PARTE SECONDA:
- Le analisi finanziarie in campo borsistico: l’Analisi Fondamentale e l’Analisi Tecnica
- Finalità e presupposti logici dell’Analisi Tecnica
- Gli strumenti dell’analisi tecnica:
- Le diverse configurazioni grafiche
- Modalità di calcolo e significatività dei principali indicatori tecnici
- Un approccio orientale all’analisi grafica in campo borsistico: la Candlestick Analysis

Testi consigliati per l'esame
ECONOMIA DEL MERCATO MOBILIARE - Docente M.C. Quirici

PROGRAMMA PER I FREQUENTANTI A.A. 2009/2010

PARTE PRIMA:

M.C. QUIRICI, Il mercato mobiliare italiano. L’evoluzione strutturale e normativa, Franco Angeli, Milano, 2010, limitatamente ai Capp. 1, 2, 3 (nelle parti fatte a lezione) e § 7.1. (MiFID).

R. CAPARVI (a cura di), Il mercato mobiliare. Strategie e tecniche di negoziazione dei prodotti finanziari, Franco Angeli, Milano, 2010, relativamente al Cap. 1: Gli strumenti finanziari (per le parti fatte a lezione).
PARTE SECONDA:

M.C. QUIRICI, L’analisi tecnica in relazione all’efficienza del mercato azionario, Il Borghetto, Pisa, 1991, limitatamente alle parti seguenti, laddove svolte a lezione:
Cap. 1: §§ 1.2, 1.3, inizio 1.4.
CAP. 2: §§ 2.1, 2.2, 2.3, 2.4, 2.5.1.
CAP. 3: §§ 3.2., 3.4., 3.6.1, 3.6.2., 3.6.6.; Leggere § 4.3.1 (per il confronto tra AT e AF)
(insieme alle slides presentate a lezione)

LA CANDLESTICK ANALYSIS (dispensa disponibile presso la segreteria didattica del Dip.to di Economia Aziendale, insieme alle slides presentate a lezione)

indicazione agli studenti
PER IL SOLO APPELLO DI MAGGIO 2010:

R. CAPARVI (a cura di), Il mercato mobiliare italiano. Strutture e tendenze evolutive, Franco Angeli, Milano, 2003, nelle parti seguenti: (legenda: S=studiare; L=leggere;
NO=saltare)

Cap. Primo: § 1.1. S; § 1.2. L; § 1.3. S; § 1.4. L (NO Tabella direttive comunitarie);
§ 1.5. S; § 1.6.1. L; § 1.6.2. S.
Cap. Secondo: § 2.1.1. L; § 2.1.2. S; § 2.2 e 2.3. S; § 2.4. L; § 2.5.1. S: § 2.5.2. S;
§ 2.5.3. NO; § 2.6. L .
Cap. Terzo: § 3.1. S; § 3-2-1- L; § 3.2.2. S; § 3.3. S.
Cap. Quarto: §§ 4.1., 4.2., 4.3. e 4.4. S; § 4.5.1. S; § 4.5.2. L; § 4.6. NO; § 4.7. S;
§ 4.8.1. NO; § 4.8.2. L; § 4.8.3. S.
Cap. Nono: Fare le parti fatte a lezione, con le integrazioni fornite dai dott. Lazzeretti
e Cartei

Relativamente alla MiFID: V. CONTI, Mercati finanziari e sviluppi regolamentari: inquadramento della direttiva MiFID, in V. CONTI – G. SABATINI – C. COMPORTI, La direttiva MiFID e gli effetti del suo recepimento, Associazione per lo Sviluppo degli Studi di Banca e Borsa (ASSBB), “Quaderni Rossi”, n. 238, pagg. 3-20 (disponibile presso la segreteria didattica del Dipartimento di Economia Aziendale, insieme alle slides presentate a lezione)


- L'esame si svolge mediante colloquio orale.
Per il programma relativo al sostenimento dell’esame per un numero diverso di crediti formativi (CFU), si consulti direttamente la titolare del corso.

- Per una più approfondita preparazione dello studente nelle tematiche dei mercati mobiliari, con particolare riguardo agli aspetti più specificatamente funzionali ed operativi, il presente corso offre conoscenze fondamentali a quello di "Tecnica di Borsa" (s) che, presente nel Corso di Laurea in “Banca, Finanza e Mercati Finanziari”, mutua il corrispondente corso del Corso di Laurea in Economia e Commercio (Vecchio Ordinamento).
indietro