Insegnamenti I & II Livello
Programma dell'insegnamento: Economia aziendale I (corso D)
Corsi di Laurea
BFMF, EA, EC
Codice Cfu Insegnamento
PP65112Economia aziendale I (corso D)
Semestre
I sem.
Docente
Iacoviello Giuseppina
tel: 050-2216378;  email: iacoviello@ec.unipi.it
ricevimento: Mercoledi 12:00 13:30 Martedi 10:00 11:00 Martedi 12:00 13:00
Collaboratori
Dott. Biagio Ciao (cultore).

Ore di lezione
60

Ore di esercitazione
40

Oggetto
Scopo del corso è offrire agli studenti una conoscenza organica delle teorie, del metodo di ricerca, del linguaggio quantitativo che rientrano nel dominio dell'economia aziendale contemporanea.
Oggetto del corso è il sistema dell'azienda. Lo studio di essa viene condotto nell'aspetto oggettivo (analisi degli andamenti economici, finanziari, monetari) ed in quello soggettivo (analisi delle attività di gestione svolte dai manager).

Programma
Il programma si compone di due parti. La parte generale è di tipo istituzionale e si occupa della teoria dell'azienda, della dinamica delle operazioni, della teoria dei valori e delle rilevazioni con particolare attenzione alla determinazione del risultato economico di periodo ed al sistema di scritture da cui trae origine. La parte speciale è dedicata all'approfondimento di temi di particolare rilievo: la struttura finanziaria, la sua progettazione e la liquidità, la determinazione dei costi e le relazioni tra costi di un oggetto, prezzi e ricavi per le decisioni.

PARTE GENERALE: Teoria economico aziendale, operazioni e valori, rilevazione e rappresentazione del risultato economico di un periodo.

1 - L'AZIENDA

CONCETTI BASE: Il fenomeno azienda ed i criteri per la sua identificazione nel campo economico.
LA STRUTTURA: I fattori produttivi - Lavoro umano, attività manageriale e imprenditoriale – Capitale ed elementi ad esso riconducibili - Le condizioni intangibili - L'assetto istituzionale, il soggetto economico, problemi di corporate governance.
IL FUNZIONAMENTO: Il sistema delle operazioni - La combinazione dei fattori produttivi - La
composizione delle forze interne ed esterne - Il tempo - L'autonomia.
LO SCOPO: Il processo di trasformazione produttiva e la funzione di produzione di ricchezza -
L'equilibrio economico durevole ed evolutivo - Le componenti dell'equilibrio economico: l'aspetto della redditività, quello della competitività, la dimensione sociale e lo sviluppo - La condizione di equilibrio finanziario.


I MODELLI DI RAPPRESENTAZIONE DELL'ATTIVITA' AZIENDALE: i modelli sistemici.
LA GESTIONE: Le attività (scelte, decisioni, operazioni) di gestione strategica - Le attività di gestione operativa.
L'ORGANIZZAZIONE: struttura organizzativa, stile di direzione, meccanismi di coordinamento (cenni).

2 - ANALISI DELLE OPERAZIONI AZIENDALI, TEORIA DEI VALORI E DETERMINAZIONE DEGLI ANDAMENTI ECONOMICI E FINANZIARI

DINAMICA DELLE OPERAZIONI attinenti alla produzione, ai finanziamenti, agli investimenti, ai
disinvestimenti .
DETERMINAZIONI QUANTITATIVE: aspetto originario e derivato - Circuito economico e finanziario, andamenti e valori che lo esprimono.
Rilevazione delle operazioni di gestione e scritture durante l’esercizio:
- i finanziamenti attinti con il vincolo di capitale di proprietà e a prestito;
- i finanziamenti concessi;
- gli acquisti e le vendite di beni e servizi (fattori a fecondità semplice e ripetuta);
- i crediti e i debiti di funzionamento.

VALUTAZIONI E RILEVAZIONI DI FINE PERIODO: le scritture di assestamento, il principio di
competenza, il principio di prudenza, la valutazione delle poste economiche e finanziarie (le rimanenze di merci, le immobilizzazioni materiali e immateriali, i crediti, i debiti, i ratei e i risconti, i fondi per rischi e oneri, il trattamento di fine rapporto).
ANALISI, VALUTAZIONE E RAPPRESENTAZIONE delle posizioni di redditività raggiunte in un periodo amministrativo: determinazione del risultato economico, del capitale netto, del capitale di funzionamento - natura, significato e rappresentazione di detti valori nel bilancio di esercizio (con riferimenti alle aziende commerciali individuali) – logiche e metodi di redazione del Conto Economico e dello Stato Patrimoniale.

PARTE SPECIALE:

3 - PROBLEMA FINANZIARIO

Relazioni tra andamenti economici e finanziari - La rappresentazione delle posizioni di equilibrio future e la programmazione: equazione economica, equazione finanziaria - Fabbisogno di finanziamento e sua determinazione - Le punte e le stasi finanziarie: vie per il loro fronteggiamento e controllo della liquidità.
L'AUTOFINANZIAMENTO in senso stretto ed in senso lato.
LA STRUTTURA FINANZIARIA: analisi delle posizioni di equilibrio finanziario e monetario.

4 - COSTI, PREZZI E RICAVI D'AZIENDA

Il fenomeno del costo nell'economia, concetti, natura, tipologie - Le posizioni di economicità particolare e l'efficienza interna: costi, ricavi, risultati particolari - La determinazione dei costi aziendali, comunanza, specialità, criteri e metodi d'imputazione - Significatività dei dati di costo: incertezze di entità, di distribuzione, d'imputazione - Analisi degli andamenti di costanza e variabilità dei costi a fini decisionali- Teorie del Clark e dello Schmalenbach - Fenomeno del Kreislauf .

Testi consigliati per l'esame
CAVALIERI E., FERRARIS FRANCESCHI R., Economia aziendale, volume I, Attività aziendale e processi produttivi, Seconda edizione, Torino, Giappichelli, 2005.
CERBIONI F.- CINQUINI L.- SOSTERO U., Contabilità e bilancio, Milano, McGraw-Hill, 2003.

GIANNESSI E., L'equazione del fabbisogno di finanziamento, Milano, Giuffrè, 1982 .
GIANNESSI E., Il Kreislauf tra costi e prezzi, Milano, Giuffrè, 1982 .

Testi consigliati per la consultazione
AIROLDI G.-BRUNETTI G.-CODA V., Economia aziendale, Bologna, Il Mulino, 2005.
GIANNESSI E., Considerazioni introduttive sul metodo storico, Milano, Giuffrè, 1992.
FAVOTTO F., Economia Aziendale, modelli, misure, casi, Milano, McGraw-Hill, 2001.

prova di esame
L’esame consiste in una prova scritta ed una parte orale. Si prevede lo svolgimento di una prova intermedia (facoltativa) a metà del corso nel periodo previsto dal calendario accademico.
Si prevede, inoltre, lo svolgimento di sei appelli di prove scritte nelle sessioni previste dal calendario accademico.
Il risultato positivo conseguito nella prova scritta rimane valido per un anno solare.

indicazione agli studenti
Gli argomenti indicati nel programma verranno trattati in modo adeguato al loro grado di complessità durante le lezioni ed esercitazioni.
indietro